Recupero Artistico di Opere in Argento – committente Fondazione Roma Musei

s francesco assisi lavori di recupero statua in argento tesoro san gennaro armando arcovitoIn occasione della mostra “I Capolavori del Museo di San Gennaro” mi è stato congiuntamente affidato l’incarico di eseguire un ripristino sulle seguenti Opere

S. Emidio Domenico opera di De Angelis

S. Pietro Martire opera di autore ignoto

S. Francesco Borgia opera di autore ignoto

S. Maria Egiziaca opera di  Lorenzo Vaccaro

S. Giovanni Battista opera di  Lorenzo Vaccaro

S. Francesco d’Assisi opera di  Carmine e Crescenzo Murolo

S. Biagio opera di autore ignoto

S. Irene opera di  Carlo Schisano

Tobiolo e l’Angelo opera di  Giuseppe Gori

Anche in questo caso il lavoro è stato svolto presso la sede del museo di Napoli. Ha richiesto un intervento volto a recuperare l’originale lucentezza e vivacità del metallo. Si tratta di Busti e Statue tutte realizzate in argento donate nei secoli da regnanti e notabili. L’intervento è stato portato a termine in varie fasi che hanno richiesto prima una pulitura minuziosa delle polveri e in seguito la rimozione delle impurità, per poi procedere alla lucidatura senza l’apporto di abrasivi.

 

I lavori eseguiti sui due Candelabri Monumentali e sul Baldacchino dono di Ferdinando II sono stati invece portati a termine direttamente a Roma nei locali della mostra per rispettare le esigenze tempistiche.

I Candelabri “Coppia di Splendori” hanno richiesto un alto impegno per la loro maestosità e ricercatezza nelle rifiniture da parte di Filippo del Giudice l’autore che li realizzò nel 1745. L’altezza di 3 metri e 60 e la presenza di figure allegoriche ha necessitato un lavoro attento e minuzioso che ha ridato vita ai dettagli e al lavoro di cesello.

I commenti sono disattivati